APPARECCHIO FISSO: CONDANNA O INVESTIMENTO?

apparecchio fisso

APPARECCHIO FISSO: CONDANNA O INVESTIMENTO?

Se una persona su 3 in età pre-adolescenziale è costretta a ricorrere all’apparecchio ortodontico fisso, a causa della struttura articolata e voluminosa e dell’aspetto metallico, la quasi totalità delle persone che lo utilizzano lo vive come una condanna, per via delle difficoltà quotidiane e del risvolto psico-sociale che esso comporta.

APPARECCHIO FISSO: FACCIAMO CHIAREZZA. COS’È?

Un apparecchio fisso o, con un termine più adeguato, “apparecchio ortodontico non rimovibile”, è una struttura con elementi in plastica e metalli biocompatibili costituiti da:

  • attacchi
  • fili elastici
  • fili metallici

Tutti questi elementi, lavorando insieme, riposizionano i denti, ruotandoli o spostandoli anche solo di poche frazioni di grado o di pochi millimetri. E’ fondamentale presentarsi periodicamente dal dentista che ha posizionato l’apparecchio, ovvero l’ortodontista (deriva dal greco, composto di orto- ὀρϑός «diritto» e odóus odóntos «dente» “denti dritti“) che provvederà a:

  • analizzare l’andamento degli spostamenti
  •  ricalibrare le meccaniche di trazione
  • verificare che la struttura non comprometta lo smalto o i tessuti parodontali

Hai saltato le ultime visite perchè non hai più un dentista di fiducia? I centri odontoiatrici Dental Art a Castiglione delle Stiviere e a Castel Goffredo sono a disposizione per …riprendere il filo! 

COME GESTIRE IL TUO APPARECCHIO FISSO apparecchio fisso 2

Non potendo rendere invisibile un apparecchio fisso, è importante tenerlo pulito e in ottimo stato, per non dover ricominciare l’iter dall’inizio e salvaguardare il più possibile il proprio aspetto estetico.

E’ importante quindi lavarlo con cura utilizzando

  • scovolino
  • spazzolino specifico e dentifricio
  • filo interdentale

Importante è ritagliarsi del tempo dopo ogni più piccolo pasto per pulire l’apparecchio fisso nel modo più minuzioso possibile. 

Questi banali accorgimenti  consentono di mantenere un buon livello di igiene, un funzionamento ottimale dell’apparecchio fisso e una salute orale che offra un aspetto estetico ordinato e un alito perfetto

COSA NON FARE CON L’APPARECCHIO FISSO PER NON DOVERLO METTERE MAI PIÙ

Alle persone che sono dovute ricorrere al trattamento ortodontico ma che per pigrizia o dimenticanza saltano o evitano le visite periodiche di controllo, sottovalutandole, noi dei Centri Dental Art chiediamo: “quante volte ci si dice: avessi studiato di più, avessi preso quella decisione importante prima, avessi dato la giusta importanza a quell’occasione” ecc?

Le visite di controllo periodico, come l’apparecchio fisso stesso, non sono una “condanna” ma un investimento che permetterà di avere nel proprio futuro un sorriso degno di questo nome e una funzionalità masticatoria perfetta.

CHI DEVE RICORRERE ALL’ORTODONZIA FISSA? apparecchio fisso 3

Le persone ricorrono all’apparecchio fisso perchè riscontrano nella propria vita quotidiana:

  • visibile disallineamento o affolamento anti estetico dei denti
  • dolori articolari alla tempia
  • fastidio durante la masticazione
  • dolori cervicali e lombosacrali
  • digrignamento notturno
  • improvvisi e frequenti mal di testa

Questi sintomi possono essere causati da un cattivo allineamento dei denti.

Se ti è capitato di rilevare alcuni dei sintomi elencati, contattaciintervenire tempestivamente permette di prevenire un peggioramento della situazione!

Se vuoi prenotare un primo consulto o chiedere maggiori informazioni, contattaci!.



Informativa Corona Virus

 

Gentile paziente in questo momento di estrema confusione e paura il nostro studio intende darle delle rassicurazioni riguardo ai nostri protocolli di igiene ambientale e strumentale.

I nostri studi da sempre attuano protocolli rigidissimi di sterilizzazione e disinfezione finalizzati a prevenire qualunque tipo di infezione crociata.

In seguito alle pressioni mediatiche e alla confusione derivata da notizie contrastanti riguardo all’infezione da coronavirus riteniamo opportuno inserire anche nuove regole comportamentali riguardo agli ambienti.

Sarà nostra premura essere estremamente puntuali e gli appuntamenti verranno presi con maggiore spazio in modo da evitare assembramenti in sala d’attesa. I pazienti verranno fatti accomodare nelle sale operative immediatamente.

Chiediamo per questo la vostra collaborazione, eventualmente chiamando 30 minuti prima dell’appuntamento per avere la conferma che non ci siano ritardi.  Ogni paziente dovrà lavarsi le mani in bagno prima di accomodarsi nelle zone operative.

Chiediamo ai pazienti con sintomi simil-influenzali di avvisare e disdire l’appuntamento. Tutto ciò a tutela di altri pazienti e degli operatori, in base alle linea guida dal Ministero della salute e dall’Andi.

Ci auguriamo che questo allarme rientri nel più breve tempo possibile auspicando che sia un fenomeno sovradimensionato!

Grazie per la collaborazione.

 

IL DIRETTORE SANITARIO DOTT.SSA CRISTINA PINARDI