Analgesia sedativa o Sedazione Cosciente

protossido d'azoto anestesia | dentalArt

Analgesia sedativa o Sedazione Cosciente

L’odontofobia è una paura che accomuna molte persone, le quali si presentano dal dentista in preda a forti stati di ansia ed agitazione con palpitazioni e con il terrore di sedersi sulla tanto odiata poltrona. Anche per il dentista avere a che fare con un paziente odontofobico non è semplice; si tratta, infatti, di persone che, a causa della loro paura ed agitazione, non riusciranno a collaborare con l’odontoiatra né ad aiutarlo nel suo lavoro. In questo modo i tempi di esecuzione di qualsiasi intervento tenderanno ad allungarsi e la qualità della prestazione può risentirne. Anche il medico prova stress e disagio durante queste sedute.

Per fortuna la soluzione a questo problema c’è e prende il nome di sedazione cosciente, o analgesia sedativa; una tecnica che, utilizzando una miscela di ossigeno e protossido di azoto, induce nel paziente un senso di benessere e rilassamento. Dopo pochi minuti dall’inalazione di tale miscela, le paure iniziano a svanire, l’ansia viene annullata, si viene pervasi da un senso di benessere e il paziente è tranquillo e pronto a collaborare con il dentista. Durante tutta la durata del trattamento il paziente rimane peraltro cosciente. Questo tipo di sedazione, non portando alla perdita di coscienza permette di rispondere attivamente agli stimoli fisici e verbali nonché di mantenere la pervietà delle vie aeree.

La miscela di sedazione viene inalata attraverso un’apposita mascherina e viene preparata da una sofisticata apparecchiatura che miscela l’ossigeno con il protossido di azoto a concentrazioni variabili; il rapporto tra questi due gas verrà scelto dal dentista in base a diversi fattori, quali: età e corporatura del paziente, durata dell’intervento ecc. Una volta terminata la seduta odontoiatrica, si somministra per qualche minuto ossigeno fino a far svanire l’effetto del protossido di azoto; a questo punto il paziente è perfettamente in grado di tornare a casa in condizioni fisiche e psichiche ottimali e senza nessun tipo di effetto secondario.

Il protossido d’azoto non presenta alcun tipo di tossicità, non provoca allergie né irritazioni, inoltre ha il vantaggio di non essere metabolizzato a livello sistemico e di venire eliminato solo a livello respiratorio.

La sedazione cosciente può essere utilizzata nella maggior parte degli interventi odontoiatrici (pulizia, protesi, estrazioni, implantologia, chirurgia parodontale ecc.). Inoltre, visti i suoi innumerevoli vantaggi, questa metodica può essere utilizzata anche sui pazienti in età pediatrica, dai 6-7 anni in poi, evitando così traumi e dolori; utilizzando al bisogno la sedazione cosciente i bambini cresceranno senza la paura del dentista e quindi non diventeranno degli adulti odontofobici.

Vi sono casi in cui l’analgesia sedativa non è però consigliabile il medico li selezionerà dopo un attenta anamnesi.

Si può certamente affermare che l’analgesia sedativa ha portato ad un notevole miglioramento nel rapporto tra paziente e dentista.

Dimentichiamoci dei vecchi e dolorosi ricordi legati al dentista e affidiamoci a questa innovativa tecnica di sedazione. Grazie all’analgesia sedativa affrontiamo, finalmente, con la giusta tranquillità le visite e gli interventi odontoiatrici.

Il nostro studio offre di più: per chi lo richieda possiamo fornire l’assistenza di un anestesista, sedazione del paziente ansioso.