Riabilitazione protesica
fissa e mobile

protesi | Centri Dental Art

La protesi mobile, chiamata comunemente dentiera, è utilizzata quando mancano tutti i denti di una o entrambe le arcate. Può essere facilmente rimossa dal paziente durante le ordinarie manovre di igiene quotidiana. Al contrario, la protesi fissa sostituisce gli elementi dentari naturali con manufatti definitivi e stabili e perciò non rimovibili dal paziente.

La protesi fissa rimpiazza gli elementi dentari naturali con manufatti definitivi e stabili. Parliamo di faccette, corone (sostituti di un solo dente) e ponti (sostituti di più elementi dentari) cementati a pilastri di sostegno naturali (denti contigui). Per questo non sono rimovibili dal paziente.

Informativa Corona Virus

 

Gentile paziente in questo momento di estrema confusione e paura il nostro studio intende darle delle rassicurazioni riguardo ai nostri protocolli di igiene ambientale e strumentale.

I nostri studi da sempre attuano protocolli rigidissimi di sterilizzazione e disinfezione finalizzati a prevenire qualunque tipo di infezione crociata.

In seguito alle pressioni mediatiche e alla confusione derivata da notizie contrastanti riguardo all’infezione da coronavirus riteniamo opportuno inserire anche nuove regole comportamentali riguardo agli ambienti.

Sarà nostra premura essere estremamente puntuali e gli appuntamenti verranno presi con maggiore spazio in modo da evitare assembramenti in sala d’attesa. I pazienti verranno fatti accomodare nelle sale operative immediatamente.

Chiediamo per questo la vostra collaborazione, eventualmente chiamando 30 minuti prima dell’appuntamento per avere la conferma che non ci siano ritardi.  Ogni paziente dovrà lavarsi le mani in bagno prima di accomodarsi nelle zone operative.

Chiediamo ai pazienti con sintomi simil-influenzali di avvisare e disdire l’appuntamento. Tutto ciò a tutela di altri pazienti e degli operatori, in base alle linea guida dal Ministero della salute e dall’Andi.

Ci auguriamo che questo allarme rientri nel più breve tempo possibile auspicando che sia un fenomeno sovradimensionato!

Grazie per la collaborazione.

 

IL DIRETTORE SANITARIO DOTT.SSA CRISTINA PINARDI